Falò vietati a Termoli, l'ordinanza del sindaco

2' di lettura 04/08/2022 - A Termoli arriva il divieto di accensioni di fuochi e falò nella serata di San Basso, con l'ordinanza a firma del sindaco Francesco Roberti.

IL TESTO DELL'ORDINANZA

Considerato che nel mese di agosto, sia in occasione delle festività di San Basso che in quelle del Ferragosto, vengono solitamente accesi molti falò soprattutto sulle spiagge del litorale sud;

Visto che in particolare l’accensione dei fuochi sull’arenile rappresenta un danno per l’ambiente e può essere pericolosa in prossimità di stabilimenti balneari e di civili abitazioni; ritenuto che in passato si sono registrate problematiche di sicurezza pubblica, privata e di igiene pubblica dovute all’abbandono indiscriminato sull’arenile dei residui dell’attività di accensione di fuochi e falò e per l’abbandono indiscriminato di bottiglie di vetro al di fuori dei contenitori; ritenuto, quindi, dover vietare durante tutto il mese di agosto sulle spiagge di competenza di questo Comune qualsiasi forma di bivacco, campeggio ed accensione di fuochi e falò che potrebbero essere causa di incendi pericolosi per l’ambiente e la sicurezza delle persone;

Vista l’ordinanza balneare nr.1/2022 della Regione Molise; Visto il D.Lgs. n. 267/2000 e ss.mm.ii.; Visti il Regolamento Comunale e lo Statuto;

SI ORDINA

Sulle spiagge di pertinenza del Comune di Termoli a partire dalle festività di San Basso e durante tutto il mese di agosto 2022 è fatto divieto a chiunque di: detenere a qualsiasi titolo legna, carbonella e qualsiasi altro materiale che possa servire all’accensione dei fuochi; campeggiare, accatastare legna, accendere fuochi e falò e abbandonare sull’arenile residui sia organici che non, in special modo bottiglie di vetro;

Fatta salva l’applicazione di altre disposizioni di legge, le violazioni delle disposizioni e prescrizioni della presente ordinanza saranno punite con la sanzione amministrativa pecuniaria prevista dall’art.7 bis comma 1.bis del D. Lgs.267/2000 con una somma da € 25 a € 500.

Il Comando di Polizia Municipale e gli altri Agenti della forza pubblica sono incaricati dell’esecuzione della presente ordinanza. Avverso il presente provvedimento può essere presentato ricorso al Tar Molise, ai sensi dell'articolo 133, comma 1 del Codice del processo amministrativo (Decreto Legislativo 2 luglio 2010, n. 104), entro sessanta giorni dalla data di pubblicazione del provvedimento stesso, fatti salvi i maggiori termini di cui all’articolo 41, comma 5, del Codice del processo amministrativo, ovvero può essere proposto ricorso straordinario al Presidente della Repubblica ai sensi dell’articolo 8 del Decreto del Presidente della Repubblica 24 novembre 1971, n. 1199 entro il termine di centoventi giorni dalla data di pubblicazione del provvedimento stesso.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-08-2022 alle 09:24 sul giornale del 05 agosto 2022 - 106 letture

In questo articolo si parla di attualità, termoli, comunicato stampa, Comune di Termoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/djl5





logoEV